Fonte Cts: “Sì a riapertura cinema-teatri, ma con molte riserve”

I tecnici si riservano di dare un via libera definitivo alla riapertura di cinema e teatri "una settimana prima del 27 marzo, se le condizioni lo consentiranno"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Ci sarà un parere favorevole di massima subordinato all’evoluzione della situazione pandemica. Il nostro è quindi un ‘si” ma con molte riserve, aspettando l’andamento epidemiologico da qui al 27 marzo”. Così una fonte del Comitato tecnico scientifico (Cts) interpellata dall’agenzia Dire in merito all’ipotesi che cinema e teatri possano riaprire a partire dal prossimo 27 marzo. “C’è un parere favorevole dal punto di vista dei contenuti- prosegue la fonte- cioè sul modello che il ministro Franceschini, per conto dei gestori di cinema e teatri, ha predisposto. Ma noi continuiamo a ribadire il fatto che in questo momento ci sono le chiusure e non le riaperture”. Quello presentato è dunque un “buon progetto” che passerà il vaglio del comitato, anche se i tecnici si riservano di dare un via libera definitivo alla riapertura di cinema e teatri “una settimana prima del 27 marzo, se le condizioni lo consentiranno”. La fonte fa quindi sapere che il comitato “si sta riunendo su questo proprio a minuti”, per cui alcune anticipazioni della stampa sono “come al solito un azzardo”, conclude.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»