Roma, Buona Destra per Calenda sindaco: “Bella scommessa”

carlo calenda
Il fondatore Filippo Rossi: "Calenda è una di quelle persone che sa dire le cose che vanno dette e sa fare le cose che vanno fatte"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – La ‘Buona Destra’ farà il tifo per Carlo Calenda nella corsa a sindaco di Roma. Intervistato dalla Dire, Filippo Rossi spiega: “Premesso che noi salteremo alla grande quasi tutte le amministrative perché stiamo costruendo un partito, e lo stiamo costruendo bene senza accelerare i tempi, non nego che a Roma guardiamo con molta attenzione alla scommessa di Carlo Calenda che con tutti i suoi difetti comunque è una di quelle persone che sa dire le cose che vanno dette e sa fare le cose che vanno fatte. Io credo- continua il fondatore del nuovo partito a destra- che tutti noi dovremmo avere il coraggio di fare un passo indietro ed è quello che questi partiti politici non riescono mai a fare. Lo abbiamo visto in queste ore con il gioco dei sottosegretari: la conquista di un posticino in più o in meno può valere un titolo del giornale ma non vale il futuro dell’Italia. Io credo che Roma dovrebbe scommettere su una grande personalità capace di metterci testa e devo dire che su questo Calenda ha avuto anche il coraggio di accettare e di conquistarsi una sfida che fa tremare le gambe perché governare Roma non è la cosa più facile del mondo, anzi forse è una delle più difficili”.

LEGGI ANCHE: Nasce la ‘Buona Destra’ di Filippo Rossi: il partito del fare

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»