Coronavirus, 12 morti e 400 contagiati. Borrelli: “Nessun focolaio in Liguria, meno del 4% i tamponi positivi”

Il capo della Protezione civile fa il punto sulla diffusione del coronavirus in Italia
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Sono 12 le persone decedute e 400 quelle contagiate dal coronavirus: questi i dati forniti da Angelo Borrelli, capo della Protezione civile, durante il quotidiano punto stampa per gli aggiornamenti sul contagio da coronavirus in Italia.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, l’Oms in Italia: “Il governo sta facendo cose giuste, mortalità al 2%”

Nel dettaglio, dice Borrelli, “sono 400 le persone contagiate: 258 in Lombardia, 71 in Veneto, 47 in Emilia-Romagna, 11 in Liguria, 3 in Piemonte, Lazio e Sicilia; 2 in Toscana e uno a Bolzano. Di tutti i tamponi effettuati, meno del 4% hanno dato esito positivo“.

LEGGI ANCHE: È guarita la coppia di cinesi ricoverata allo Spallanzani: nessun caso di coronavirus a Roma

I nuovi casi registrati in Liguria, spiega Borrelli, “sono tutti concentrati in una stessa comitiva (dove era presente una turista di Codogno, la prima a risultare positiva, ndr) e non credo assolutamente sia un nuovo focolaio“.

LEGGI ANCHE: Ricciardi: “In Italia nessuna epidemia, solo due focolai epidemici”. Ecco le differenze

“Non disponiamo di informazioni ufficiali” su minori colpiti da coronavirus, aggiunge ancora Borrelli: “Se le informazioni non sono verificate e’ bene che non siano prese in considerazione. Quando avremo un’informazione su questo, e io ho chiesto informazioni, ve la daremo”.

LEGGI ANCHE: No, il coronavirus non è una semplice influenza: la fondazione Veronesi spiega perché

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

26 Febbraio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»