Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Neve a Roma, alberi e rami caduti sulle auto in sosta

Nessun ferito, a Montesacro auto distrutta da ramo di pino
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – A causa della neve caduta nelle ultime ore si sono registrate molte cadute di alberi e di rami che hanno colpito e danneggiato auto in sosta. In particolare tra i principali interventi, alberi caduti si registrano a Montesacro, in via Giovanni Conti, in via dei Gracchi 29, dove uno e’ caduto su un’auto in sosta e in via Tullio Levi Civita 27, in zona San Paolo. Diversi i rami caduti dai pini di via Cristoforo Colombo e in via Attilio Ambrosini a Montagnola.

ALBERI CADUTI IN VIA TIBURTINA, NESSUN FERITO

Alcuni alberi sono caduti in via Tiburtina sulla carreggiata interna all’altezza di Piazzale del Verano. Un altro albero è invece caduto su via Salaria nei pressi di via clitunno anche in questo caso nessuna conseguenza. 

MONTESACRO, RAMO PINO CROLLA IN STRADA: DISTRUTTA AUTO 

A via Monte Cervialto, nel III Municipio di Roma, un grosso ramo di pino e’ caduto sotto il peso della neve e si e’ schiantato sopra una Smart parcheggiata in strada, distruggendola. La Polizia locale ha transennato l’area e ha chiuso la carreggiata interessata, deviando il traffico sulla corsia preferenziale. Al momento dell’impatto l’automobile era vuota e non si sono registrati danni a persone.

 


Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»