Palazzina crollata a Catania, il sindaco: “I residenti devono allacciarsi alla rete del gas”

La zona in cui è avvenuto il crollo "è servita dalla rete- dice Enzo Bianco- ma si tratta poi di fare l’allacciamento e ci vuole la collaborazione e la volontà da parte dei residenti"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “La mamma della bambina ferita mi ha detto che già verso le 23-24 aveva avvertito odore di gas. Purtroppo non è stato dato l’allarme che avrebbe potuto presumibilmente evitare una tragedia”: lo ha detto al giornale Radio Rai il sindaco di Catania Enzo Bianco, in merito all’esplosione avvenuta nella notte che ha squarciato una palazzina causando un morto e quattro feriti.

Sul fatto che, a quanto pare, la palazzina non fosse allacciata alla rete del metano, Bianco spiega: “La zona è servita dalla rete, ma si tratta poi di fare l’allacciamento e ci vuole la collaborazione e la volontà da parte dei residenti. Noi dal comune facciamo molto pressing in questo senso, spero che questo episodio serva anche a far capire a tutti che è assolutamente necessario allacciarsi”.

LEGGI ANCHE:

A Catania crolla palazzina di tre piani: muore una donna, grave una bimba di 10 mesi

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»