I tecnici dei cantieri del tram fiorentino querelano l’ingegnere No tunnel Tav

FIRENZE-  La storica voce tecnica del comitato No
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

tunnel

FIRENZE-  La storica voce tecnica del comitato No tunnel Tav, l’ingegner Massimo Perini, “è stato querelato a causa delle sue dichiarazioni relative al crollo della trivella“, episodio accaduto in viale Guidoni, a Firenze, durante i lavori sulla linea 2 delle tranvia”. Lo fa sapere il Comitato, spiegando che la querela è partita “dagli stessi tecnici dei cantieri” e prendendo posizione a favore di Perini. L’associazione, infatti, gli esprime “la massima solidarietà” e gli “rinnova la propria fiducia”, dato che si tratta di un tecnico “intelligente, preparato e che ha il coraggio di esprimere le proprie opinioni nel settore di propria competenza”. Allo stesso modo si indigna per l’arroganza di chi, con questa querela, “vorrebbe intimidire un esponente non allineato della società civile il cui unico interesse è la tutela dei beni pubblici”. Piena solidarietà che arriva anche dai consiglieri comunali Tommaso Grassi, Giacomo Trombi, Donella Verdi del gruppo “Firenze riparte a sinistra” e la consigliera Miriam Amato, di Alternativa libera. “Crediamo- dicono- che nessuno debba essere denunciato per aver espresso liberamente le proprie opinioni, e per questo siamo al fianco dell’ingegner Perini, che da anni presta il proprio lavoro, la propria passione e la propria professionalità alla città di Firenze dando un prezioso ed autorevole contributo all’attività del comitato, No Tunnel Tav e in generale al dibattito cittadino e politico su questa grande, inutile e dannosa opera”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»