Your monthly usage limit has been reached. Please upgrade your Subscription Plan.

Italia
°C

Riformatori: “Subito un nuovo direttore all’Agris, ora è paralizzata”

CAGLIARI - Un "appello" alla Giunta regionale affinché proceda immediatamente alla nomina di un nuovo direttore generale per
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

CAGLIARI – Un “appello” alla Giunta regionale affinché proceda immediatamente alla nomina di un nuovo direttore generale per l’agenzia Agris, “se necessario anche ricorrendo ai poteri sostitutivi nei confronti dell’assessorato all’Agricoltura”, ed evitando così che l’attività della stessa agenzia, “oggi priva di una figura di vertice, resti paralizzata finendo per danneggiare l’intero comparto agricolo sardo”. A chiederlo è il gruppo dei Riformatori in Consiglio regionale, in un’interpellanza di cui è primo firmatario il capogruppo Attilio Dedoni. I consiglieri chiedono al presidente della Regione, Francesco Pigliaru, e all’assessore all’Agricoltura Elisabetta Falchi, di riferire in Consiglio “per quali ragioni la procedura per l’individuazione del nuovo direttore generale non si è ancora conclusa”.

A ricostruire la vicenda ci pensa lo stesso Dedoni: l’agenzia Agris, che si occupa di ricerca scientifica, sperimentazione e innovazione tecnologica applicate all’agricoltura e ai settori agroindustriale e forestale, “è stata istituita con legge regionale nel 2006- spiega il capogruppo-. Il 6 ottobre scorso è scaduto il mandato del suo direttore generale, mentre il 17 febbraio è scaduto improrogabilmente il mandato del sostituto facente funzioni”.

campi_agricolturaNel frattempo, è andata avanti la procedura per l’individuazione di un nuovo direttore generale: “Il primo ottobre, l’assessore all’Agricoltura ha approvato i requisiti per la nomina e il 7 ottobre è stato emanato l’avviso pubblico per la selezione- ricostruisce la vicenda Dedoni-. Il 21 dicembre, l’assessore Falchi ha annullato il decreto con cui aveva approvato i requisiti, ritenendo di dover emanare nuove direttive, poi adottate il 22 gennaio”. Il 3 febbraio è stato emanato il nuovo avviso pubblico, con scadenza fissata al 15 febbraio, “e intanto, dal 18 febbraio, Agris si ritrova priva della figura cui competono le funzioni di coordinamento, indirizzo e rappresentanza legale”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»