Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Corte dei Conti. Serracchiani: “Regole chiare aiutano crescita”

serracchiani
TRIESTE - "Regole chiare e procedure snelle rappresentano fattori essenziali per
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

serracchianiTRIESTE – “Regole chiare e procedure snelle rappresentano fattori essenziali per assicurare la crescita economica e la competitività“. Lo ha detto la presidente della Regione, Debora Serracchiani, intervenendo all’odierna inaugurazione, a Trieste, dell’anno giudiziario della Corte dei conti regionale.
Nell’intento di coniugare gli obiettivi di riduzione e qualità della spesa, la Regione si è impegnata a creare le condizioni strutturali favorevoli alla crescita economica“, ha ricordato la presidente del Friuli Venezia Giulia, aggiungendo che l’Amministrazione regionale “ha cercato di accompagnare la ripresa svolgendo una funzione di servizio allo sviluppo e non di ostacolo” nell’ottica “della semplificazione, della trasparenza e dellla meritocrazia”.
Proprio questi valori sono stati più volte richiamati nella relazione del procuratore regionale, Tiziana Spedicato, che in un passaggio dedicato alla cattiva gestione dei contributi pubblici di provenienza comunitaria ha invitato a un maggiore controllo “da attuarsi auspicabilmente in corso di realizzazione dell’iniziativa finanziaria e non limitatamente all’esame della documentazione di spesa”.
In proposito la presidente Serracchiani ha assicurato che la Regione ha già intrapreso un’azione in merito, rafforzando le strutture di gestione e controllo dei fondi comunitari “a garanzia di un efficace, corretto e tempestivo utilizzo delle risorse disponibili per gli anni 2014 – 2020”.
Ad ogni modo tutte le riforme messe in campo dal governo regionale vanno nell’ottica della semplificazione e della trasparenza, ha precisato Serracchiani elencando gli interventi in materia di beni culturali, urbanistica, difesa del suolo e utilizzazione delle acque e politiche abitative. “A queste – ha proseguito la presidente della Regione – si aggiunge l’attività svolta in qualità di Commissario straordinario per gli interventi urgenti di mitigazione del rischio idrogeologico, nonchè per l’attuazione degli interventi della crisi industriale complessa di Trieste e per la realizzazione della terza corsia della A4“.
Infine, Serracchiani non ha voluto ignorare gli accenni fatti dal procuratore generale Spedicato in merito alle indagini seguite alle spese dei gruppi consiliari regionali in precedenti legislature. “Le assicuro che ora avrà meno lavoro”, ha chiosato Serracchiani aggiungendo che l’Amministrazione regionale sente forte “l’impegno di servire la nostra comunità, il Friuli Venezia Giulia, per ricreare fiducia e speranza in una crescita dove siano tutti protagonisti”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»