Trivelle, il Consiglio dà le ‘regole’ per votare

VENEZIA - Il consiglio regionale Veneto ha rilasciato le indicazioni per il referendum relativo alla questione delle trivelle,
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

VENEZIA – Il consiglio regionale Veneto ha rilasciato le indicazioni per il referendum relativo alla questione delle trivelle, che si terrà il prossimo 17 aprile. Si voterà per l’abrogazione del comma 17, terzo periodo, dell’articolo 6 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, come sostituito dal comma 239 dell’articolo 1 della legge 28 dicembre 2015, n. 208, limitatamente alle parole: “per tutta la durata di vita utile del giacimento, nel rispetto degli standard di sicurezza e di salvaguardia ambientale”. L’obiettivo dei 10 consigli regionali, tra cui quello del Veneto, che hanno richiesto l’istituzione del referendum è l’eliminazione della possibilità, prevista dalla norma in questione, di ricercare e sfruttare giacimenti petroliferi o di gas naturale nel territorio nazionale compresi i mari entro le dodici miglia dalla costa. Per abrogare la norma, spiega il consiglio regionale veneto, bisognerà votare Sì.

trivelle in mare

Potranno votare tutti i cittadini italiani maggiorenni, dalle 7 alle 23, presentando una tessera elettorale valida. Nel caso la tessera elettorale non risulti più utilizzabile per l’esaurimento di tutti gli spazi relativi alla certificazione del voto bisognerà, prima di presentarsi a votare, richiedere una nuova tessera elettorale. Il referendum sarà valido solo se verrà raggiunto il quorum, ovvero se la maggioranza degli aventi diritto parteciperà alla votazione, e se verrà raggiunta la maggioranza dei voti validamente espressi, ovvero il 50 per cento più un voto.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»