Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Cnr e Sant’Anna di Pisa presentano ‘la Toscolata’: cioccolata per il cuore

Dalla ricerca arriva un prodotto innovativo che può contribuire a ridurre i fattori di rischio responsabili di alcune malattie cardiovascolari:
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Dalla ricerca arriva un prodotto innovativo che può contribuire a ridurre i fattori di rischio responsabili di alcune malattie cardiovascolari: è la ‘Toscolata’, la ‘cioccolata’ messa a punto nell’ambito dell’omonimo progetto di ricerca, finanziato dalla Regione Toscana e condotto dall’Istituto per la valorizzazione del legno e delle specie arboree del Consiglio nazionale delle ricerche (Ivalsa-Cnr), Dipartimento di Patologia Chirurgica, Medica, Molecolare e dell’Area Critica dell’Università di Pisa, Istituto di Scienze della Vita della Scuola Superiore Sant’Anna, Dipartimento di Scienze della Vita dell’Università di Siena. La ‘Toscolata’ è ora disponibile in un nuovo cofanetto, con tavolette da 40 grammi ciascuna.La nuova confezione è acquistabile a Pisa, presso il ‘Sant’Anna Shop’ e nei punti vendita di Vestri Cioccolato, l’azienda che produce e confeziona la ‘Toscolata’ nello stabilimento di Arezzo


 La ricetta di questo prodotto così innovativo è stata sviluppata da un gruppo interdisciplinare di ricercatori: Claudio Cantini, Ivalsa-Cnr; Rossella di Stefano, Dipartimento di Patologia Chirurgica, Medica, Molecolare e dell’Area Critica dell’Università di Pisa; Luca Sebastiani, Istituto di Scienze della Vita della Scuola Superiore Sant’Anna; Marco Romi, Dipartimento di Scienze della Vita dell’Università di Siena. “Per il cacao- si legge in un comunicato- è stato previsto esclusivamente l’utilizzo di varietà pregiate, provenienti dalle piantagioni della Repubblica Dominicana e scelte per la loro capacità di amalgamarsi agli altri ingredienti, tutti di origine toscana. Al cioccolato fondente di alta qualità così ottenuto vengono infatti aggiunti prodotti vegetali noti per le proprietà antiossidanti come le mele essiccate di varietà autoctone del Casentino e l’olio extravergine di oliva di alta qualità, prodotto con la supervisione dell’azienda sperimentale Santa Paolina dell’Ivalsa-Cnr a Follonica (Grosseto)”. 

“Grazie agli elevati contenuti di molecole bioattive e alle pregevoli qualità organolettiche, la ‘Toscolata’ ha dimostrato le proprie qualità organolettiche e salutari. Il progetto di ricerca non ha condotto soltanto alla creazione di un alimento gustoso, che valorizza eccellenze agroalimentari della Toscana, ma ha permesso anche di mettere a punto un prodotto che può ridurre gli effetti di alcuni fattori di rischio responsabili delle malattie cardiovascolari, come hanno dimostrato gli studi condotti su gruppi di volontari”, conclude la nota. 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»