Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Da Pelè a Cristiano Ronaldo: l’addio degli amici calciatori a Maradona

Immediate le reazioni dei colleghi calciatori, da Pelè a Cristiano Ronaldo, ma anche Totò Schillaci e la sua squadra del cuore, il Boca Juniores
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – Immediate le reazioni dei colleghi calciatori alla morte del Pibe de Oro. Tra tutti spicca un accorato tweet di Pelè: “Che triste notizia. Ho perso un grande amico e il mondo ha perso una leggenda. C’è ancora molto da dire, ma per ora possa Dio dare forza ai membri della famiglia. Un giorno, spero che potremo giocare a palla insieme nel cielo”. 

pelè maradona

CRISTIANO RONALDO: “UN VUOTO INCOLMABILE”

Anche Cristiano Ronaldo ha affidato ai social il suo ricordo di Maradona: “Oggi dico addio a un amico e il mondo saluta un eterno genio. Uno dei migliori di sempre. Un mago senza pari. Se ne va troppo presto, ma lascia un’eredità senza limiti e un vuoto che non verrà mai colmato. Riposa in pace, asso. Non sarai mai dimenticato”.

INSIGNE: “ERA DIVENTATO UN NAPOLETANO DOC”

“Dal primo giorno in cui sei arrivato nella nostra amata Napoli, sei diventato un Napoletano doc. Hai dato tutto per la tua gente, hai difeso questa terra, l’hai amata. Ci hai regalato la gioia, i sorrisi, i trofei, l’amore”. Così su Instagram Lorenzo Insigne. “Sono cresciuto – prosegue il capitano del Napoli – sentendo i racconti della mia famiglia sulle tue gesta, vedendo e rivedendo le tue infinite partite. Sei stato il più grande giocatore della storia, sei stato il nostro Diego. Ho avuto la fortuna di incontrarti, parlarti, conoscerti e non ti nego che mi tremavano le gambe. Per me hai sempre avuto belle parole, parole di conforto che non potrò mai dimenticare e che custodirò per sempre dentro di me. Da tifoso, da Napoletano, da calciatore: grazie di tutto D10S. Ti ameremo per sempre”.

insigne maradona

MESSI: “ETERNO”

E non poteva mancare Leo Messi nel ricordo di Diego Maradona. Anche lui, attraverso i social, lo ha ricordato: “Un giorno molto triste per tutti gli argentini e per il calcio. Ci lascia ma non va, perché Diego è eterno. Mi tengo tutti i bei momenti vissuti con lui”. Il campione argentino ha quindi mandato “le condoglianze a tutta la famiglia e agli amici. RIP”.

messi maradona

TOTTI: “HA SCRITTO LA STORIA DEL CALCIO”

Laconico su Twitter l’ex calciatore Francesco Totti: “Hai scritto la storia del calcio… Ciao Diego”.

totti maradona

SCHILLACI: “GIOCARE CONTRO DI LUI ERA IMPOSSIBILE”

Non lo conosceva personalmente, ma solo ‘professionalmente’ Totò Schillaci, che racconta alla Dire: “Maradona è stato il più grande. Non lo conoscevo personalmente ma ho avuto la fortuna di giocarci contro sia nelle partite contro Napoli che contro l’Argentina e conservo ancora la sua maglia. La notizia della sua morte rattrista, dispiace veramente tanto”. L’attaccante della nazionale delle ‘notti magiche’ di Italia ’90 incrociò da avversario Maradona sia ai tempi dell’esperienza alla Juventus che al Mondiale sfumato nella semifinale contro l’Argentina a Napoli. “Era un uomo di squadra, sempre disponibile con i propri compagni. Amava Napoli – racconta l’ex attaccante palermitano -. Era impossibile giocare contro di lui, riusciva a stravolgere le partite. Non giudico la vita privata, ma come calciatore – ribadisce Schillaci – è stato il più grande”. Di Maradona Schillaci custodisce anche la mitica maglia numero 10, scambiata al termine di un Napoli-Juventus giocato nella bolgia del San Paolo il 25 marzo 1990, quando el Pibe de Oro mise a segno una doppietta contro i bianconeri: “La custodisco gelosamente, fu lui al termine della partita a venirmi incontro per scambiarci le maglie”.

Poi il ricordo amaro della sconfitta ai rigori per la Nazionale di Azeglio Vicini nel Mondiale delle ‘notti magiche’ di Italia ’90, proprio con l’Argentina e nella Napoli di Maradona: “Fu bravo a caricare la vigilia con alcune dichiarazioni portando molti tifosi napoletani dalla sua parte – ricorda Schillaci -. Maradona è stato il più grande di tutti i tempi”.

boca juniores maradona

BOCA JUNIORES: “GRAZIE, ETERNO DIEGO”

“Grazie per sempre. Eterno Diego”: così il Boca Juniors, la squadra di Buenos Aires nella quale Diego Armando Maradona giocò nei primi anni ’80. Su Facebook il club ha pubblicato una fotografia del campione, in maglia giallo-blu. Con il Boca, la squadra per la quale tifava il padre, legata al quartiere degli immigrati italiani, Maradona giocò la prima volta il 20 febbraio 1981, in un’amichevole con la squadra che lasciava, l’Argentinos Juniors. Il campione abbandonò il club di Buenos Aires dopo i Mondiali di Spagna, diretto a Barcellona.

LEGGI ANCHE: VIDEO | Addio a Maradona, l’eroe fragile che ha incantato il mondo

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»