VIDEO | Violenza donne, Maria Antonietta Rositani è stata dimessa dall’ospedale

La donna è stata vittima di violenza da parte del marito Ciro Russo che le diede fuoco, provocandole gravi ustioni. Per questo l'uomo è stato condannato in primo grado a 18 anni di reclusione
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

REGGIO CALABRIA –  “Mi farà piacere andare a trovarla, come ho fatto quando è stata ricoverata a Bari, lontano dai riflettori perché queste sono situazioni molto intime e particolari e occorre avere rispetto di chi, come lei, sta affrontando un calvario dal quale siamo convinti, con tutto l’aiuto delle persone che gli sono state accanto in questi mesi, ne potrà uscire”. Così alla Dire il sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà ha salutato le dimissioni dall’ospedale reggino di Maria Antonietta Rositani dopo venti mesi di degenza. La donna è stata vittima di violenza da parte del marito Ciro Russo che le diede fuoco, provocandole gravi ustioni. Per questo l’uomo è stato condannato in primo grado a 18 anni di reclusione. 

LEGGI ANCHE: Processo Rositani, 18 anni all’ex marito Ciro Russo

Maria Antonietta ha subito molti interventi chirurgici nel corso di questi mesi l’ultimo dei quali, eseguito al Grande ospedale metropolitano di Reggio Calabria, è andato a buon fine: con gli innesti di pelle artificiale ora può tornare a casa dai suoi figli.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»