Covid, il piano della Lombardia per le Rsa: “Test rapidi ogni 15 giorni”

L'annuncio dell'assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

MILANO – Test “a tappeto” in Lombardia “ogni 15 giorni a pazienti e operatori delle Rsa e delle Rsd”. L’annuncio è dell’assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera, che ha convocato la stampa per illustrare i contenuti della delibera di giunta approvata questa mattina sulla gestione dei casi di Covid-19 nelle residenze per i soggetti fragili.

Per quanto riguarda i casi di positivi sintomatici e di chi ha avuto contatti stretti, continua l’assessore, “è prevista la possibilità di mantenerli nelle strutture che hanno locali idonei e personale formato per la gestione del Covid-19″.

Le Rsa che sono in grado di gestire l’isolamento, quindi, potranno tenere i pazienti all’interno. Caso diverso, invece, per le strutture non in grado di garantire l’isolamento: “Le Ats- conclude Gallera- faranno dei bandi per ricollocare anche i pazienti asintomatici. Che verranno destinati in strutture come quelle per le cure subacute, per le cure intermedie e le degenze di comunità di base, strutture dove sono presenti infermieri”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»