Maltempo, Francesco Boccia: “No manutenzione e troppo consumo suolo”

"Accanto a chi si indigna perché le opere pubbliche vengono giù vorrei che si aprisse discussione seria sul consumo di suolo", dice il ministro per gli Affari regionali e le autonomie
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Ieri abbiamo avuto l’ennesima conferma che le manutenzioni non sono all’altezza degli investimenti fatti nel passato remoto, quando lo Stato metteva risorse e ci metteva la faccia”. Quindi “qualcosa evidentemente non funziona nelle manutenzioni e nelle responsabilità che i concessionari hanno, ma contemporaneamente facciamo partire una riflessione seria sul consumo suolo e sulle sue conseguenze”. Francesco Boccia, ministro per gli Affari Regionali e le Autonomie, lo dice a RaiNews24.

Crollo viadotto, i geologi: “In Italia il 90% delle infrastrutture è a rischio idrogeologico”

“In questo momento sparare numeri a caso non giova a nessuno”, dice Boccia, ma “accanto a chi si indigna perché le opere pubbliche vengono giù vorrei che si aprisse discussione seria sul consumo di suolo“, dice Boccia, per il quale sulle conseguenze del maltempo, dell’emergenza climatica e dello stato delle infrastrutture “serve un time out cosi, non si può andare avanti”, e la ministro delle Infrastrutture e Trasporti Paola De Micheli fa “un lavoro straordinario ma in tre mesi non ha bacchetta magica”.

Crolla un viadotto sulla Torino-Savona

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»