Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Trieste, riecco i ‘no green pass’: “Giovedì nuovo corteo, saremo 40mila”

protesta no green pass piazza unità trieste
Il leader del Movimento 3V Ugo Rossi chiama a raccolta persone da tutto il Nord-est "per dire no al ricatto lavorativo e all'obbligo vaccinale e difendere la libera scelta"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

TRIESTE – Nuovo ‘no green pass day’ a Trieste, annunciato oggi con una nota. Un corteo partirà giovedì 28 ottobre alle 17, questa volta da Campo San Giacomo, a poca distanza dal centro, nella zona più popolosa della città, per snodarsi in diverse vie, anche se il percorso al momento non viene svelato.

LEGGI ANCHE: Record di contagi a Trieste, Ronzulli (Fi): “Fanatismo di pochi minaccia tutti”

Ugo Rossi, leader del Movimento 3V a Trieste, scrive che “replicheremo lo tsunami di oltre 40mila umani dell’ultima volta” e invita le persone da tutta la regione e da tutto il Nord-est a partecipare. Alla nota aggiunge una serie di slogan: “No al ricatto lavorativo, no al green pass, no all’obbligo vaccinale, per la libera scelta, per la solidarietà, contro le discriminazioni. Per un mondo libero e felice”. Intanto nel cuore della città, a piazza Unità d’Italia, teatro di sit-in, proteste e comizi nei giorni scorsi, oggi si è svuotata. I cortei previsti per lo scorso week-end erano stati annullati dagli organizzatori per il timore di infiltrazioni da parte di gruppi violenti.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»