Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Atteso domani l’incontro tra Draghi e i ragazzi dell’istituto Cuccovillo di Bari, la presidente Scattarelli: “Ne siamo orgogliosi”

mario draghi
Una visita che "conferma quanto il Presidente creda negli Its", dichiara alla Dire
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BARI – “Siamo orgogliosi, emozionati ed è davvero bellissimo che il presidente Draghi abbia esplicitamente chiesto di incontrare e parlare con i nostri ragazzi. È una cosa che ci è capitata all’improvviso e che stiamo vivendo con grande gioia”. Così Lucia Scattarelli, la presidente dell’Its Cuccovillo di Bari che domani accoglierà il Presidente del Consiglio Mario Draghi che oltre all’Its sarà in visita alla Masmec, azienda della zona industriale di Bari.

Una visita che “conferma quanto il Presidente creda negli Its”, dichiara alla Dire Scattarelli evidenziando: “viviamo il suo arrivo come un riconoscimento pubblico al tanto lavoro, sacrificio e impegno profuso da noi, dal nostro staff e dalle aziende che collaborano con noi. Insieme abbiamo sempre cercato non solo di dare un servizio ai nostri ragazzi ma anche di far crescere il territorio”. L’istituto che si trova nel quartiere Japigia è “una Fondazione di partecipazione costituita da soggetti pubblici e privati”, è spiegato sul sito in cui ci si imbatte sui tanti corsi offerti tutti orientati alla meccatronica. Sono 450 gli alunni di cui 125 in uscita, “ovvero che faranno gli esami finali tra novembre e dicembre, altrettanti sono alla seconda annualità e 200 stanno entrando nella prima. Provengono non solo dalla Puglia ma anche da altre regioni come Sardegna, Sicilia e Basilicata”, puntualizza la presidente ricordando che l’Its è “un realtà di formazione terziaria post diploma”. “Siamo contenti perché qui, nel profondo Sud abbiamo un placement tra il 90 e il 92% e cerchiamo di far lavorare qui da noi il 95% dei ragazzi. E chi tra loro si trasferisce al Nord, lo fa solo per propria scelta personale”, dice con fierezza Scattarelli e aggiunge: “È dal 2015 che ogni anno siamo premiati dal Ministero perché primi in Italia per risultati conseguiti”.

E gli studenti come hanno preso la notizia dell’arrivo del premier Draghi? “Lo stiamo dicendo stamattina – replica la presidente – ci avevano detto di non diffondere la notizia prima del pomeriggio di oggi poi, sabato scorso è arrivata la nota di palazzo Chigi che ha fatto saltare la nostra organizzazione. Sono molto entusiasti e in trepidazione per il suo arrivo”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»