Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Ecco la nuova giunta comunale di Torino: Lo Russo accende i motori con tre assessori ‘esterni’

stefano lo russo torino
Più donne che uomini in giunta, alla neovicesindaca Favaro le deleghe ad appalti e personale
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Di Marcello Conti e Chiara Barison

TORINO – E’ stata presentata questa mattina, presso la sede del comitato elettorale di Stefano Lo Russo, la squadra della nuova giunta comunale. Al segretario metropolitano del Partito Democratico Mimmo Carretta va la delega a Sport, Grandi eventi, Turismo e Rapporti con il Consiglio Comunale.

Tocca a Paolo Chiavarino, della Lista Civica Lo Russo sindaco, il ruolo di assessore al Commercio. A Chiara Foglietta, campionessa di preferenze del Pd, le deleghe a Transizione ecologica e digitale, Innovazione, Mobilità e Trasporti. Per Giovanna Pentenero, ex assessora regionale nella giunta Chiamparino, le deleghe a Lavoro, Attività Produttive, Polizia Municipale e Area Metropolitana.

A Jacopo Rosatelli di Sinistra Ecologista toccano le deleghe a Politiche sociali, Salute, Casa, Diritti. Per Carlotta Salerno dei Moderati arrivano le deleghe a Politiche educative, giovani, periferie. Francesco Tresso sarà il nuovo assessore alla Cura della Città, Protezione civile, Servizi civici e decentramento.

Sono tre gli esterni che faranno parte della nuova Giunta torinese. Il nuovo assessore all’Urbanistica edilizia privata e grandi infrastrutture sarà Paolo Mazzoleni, Presidente dell’Ordine degli Architetti di Milano. A Gabriella Nardelli, esperta di bilanci che ha firmato anche quello di Roma Capitale, vanno le deleghe a Bilancio e Partecipate. Infine Rosanna Purchia, che ha appena concluso il suo incarico di commissaria del Teatro Regio, sarà assessora alla Cultura.

Come precedentemente annunciato la squadra di governo presenta una maggioranza femminile: sono sei le donne contro cinque uomini.

ALLA NEOVICENSINDACA FAVARO DELEGHE AD APPALTI E PERSONALE

“Ci apprestiamo ad effettuare importanti operazioni che riguardano la macchina comunale e per questo la delega è legalità e appalti”. Il nuovo sindaco di Torino Stefano Lo Russo ha presentato così la nuova delega alla legalità che verrà affidata alla vicesindaca Michela Favaro. Il suo compito sarà quello di vigilare sul corretto svolgimento degli appalti per l’assegnazione dei fondi del Pnrr e non solo.

Lo Russo ha affidato un compito così delicato a una figura sicuramente non nuova alla politica: già avvocato e professionalmente impegnata come giurista di impresa, ha iniziato la sua carriera nell’amministrazione pubblica nel 1999 ricoprendo il ruolo di assessore alla Promozione della città di Collegno, nella prima cintura di Torino.

Dal 2001 al 2006 è stata invece consigliera comunale a Palazzo Civico, per poi diventare nel 2016 amministratrice delegata di AFC Torino spa e presidente della stessa società dal 2018 al 2019. Affidate a lei anche le deleghe a patrimonio e personale.

A preoccuparla più di tutto è però “l’età media dei dipendenti piuttosto alta”, per cui “ci sarà bisogno di nuove energie e competenze”. Insomma, delega al personale definita dalla stessa Favara “sfidante e su cui bisognerà lavorare sin da subito”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»