Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Barricate anti-migranti, Lega nord: “A Goro i nuovi eroi della resistenza”. E Salvini sta con loro

ROMA - La Lega nord esulta per le
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Migranti TendoneROMA – La Lega nord esulta per le barricate a Goro, nel ferrarese, contro l’arrivo di un gruppo di migranti. E il capogruppo del Carroccio in Emilia-Romangna, Alan Fabbri, arriva a definire i cittadini di Gorino “i nuovi eroi della Resistenza contro la dittatura dell’accoglienza“. Parole che hanno scatenato la lite con il segretario regionale Pd, Paolo Calvano, questa mattina in Regione, fuori dall’aula dell’Assemblea legislativa. In una nota, Fabbri ringraziachi ha manifestato questa notte” e ha “lottato per far vincere la democrazia e il buon senso. Abbiamo sostenuto la loro protesta e continueremo a farlo. Se il prefetto e il Pd, con la complicità del presidente della Provincia Tiziano Tagliani, si illudono di poter fare qualsiasi cosa sopra la testa dei cittadini si sbagliano di grosso”. Il leghista ribadisce il concetto più volte. “Chi ha passato la notte in trincea per difendere il proprio territorio e la democrazia dai nuovi despoti è un eroe– sostiene Fabbri- la forza del popolo ha consentito di vincere la follia di prefetture che requisiscono locali per darli agli immigrati e di dare una lezione di stile a Tagliani che si comporta in modo complice: pensa di assolvere al proprio dovere di promuovere il territorio del Delta del Po piazzando immigrati clandestini in ogni dove”.

ostello_amore-e-naturaSecondo il Carroccio, questa “accoglienza indigna due volte, visto che per alimentare il business di pochi genera disagi, costi e problemi per tutti. Pd e Governo hanno esasperato le coscienze, hanno superato ogni tollerabile limite umano, scavalcando i diritti, addirittura le proprietà private, imponendo con atteggiamenti arroganti e impositivi un’accoglienza senza fine, che genera sprechi abnormi e abnormi rischi per la sicurezza”. Per questo “la gente è stanca- avverte Fabbri- quella che era partita come una battaglia politica è diventata inevitabilmente battaglia di piazza”. Insomma “la Resistenza riparte da Gorino e Gaibanella“, sostiene la Lega nord.

SALVINI: IO STO CON I CITTADINI DI GORINO / FOTO

“Io sto con i cittadini di Gorino”. Lo scrive su facebook Matteo Salvini, segretario della Lega Nord.

salvini_gorino

VINCI: UNA INCINTA? ALLORA TUTTA AFRICA IN ITALIA?

“Non perché una donna è incinta, allora prendiamo tutta l’Africa in Italia… Ritengo che si usi molta demagogia”. Così il segretario regionale della Lega Nord Emilia, Gianluca Vinci, commenta il fatto che tra le 12 donne respinte questa notte da alcuni degli abitanti di Gorino, in provincia di Ferrara, ci fosse anche una ragazza all’ottavo mese di gravidanza. Vinci ha parlato ai microfoni di 7 Gold in un’intervista che andrà in onda domani alle 8.

LEGGI ANCHE:

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»