hamburger menu

Estate promossa, Monterosa Ski chiude con +7% di fatturato su 2021

Premiata la decisione di anticipare l'apertura degli impianti di risalita all'1 giugno

Pubblicato:25-09-2022 12:09
Ultimo aggiornamento:25-09-2022 12:09
Canale: Articoli
Autore:
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

AOSTA – La scelta di anticipare l’apertura estiva degli impianti di risalita all’1 giugno sorride alla Monterosa Ski. La società che gestisce gli impianti del maxi comprensorio che si estende tra la Valle d’Aosta e il Piemonte, abbracciando la val d’Ayas, la valle di Gressoney, la valle di Champorcher e la Valsesia chiude l’estate con un +7% di fatturato rispetto allo scorso anno. Il periodo preso in considerazione va dall’1 giugno al 5 settembre. In crescita anche il numero delle persone trasportate dagli impianti a fune: questa estate sono state 162 mila, contro le 155 mila del 2021 (+4%).

La scelta di anticipare l’apertura della stagione all’1 giugno ci ha indubbiamente premiato– commenta Paola Turchetti, responsabile commerciale e marketing di Monterosa Ski- perché ha permesso di allungare il periodo di fruizione dei rifugi in alta quota con il conseguente svolgimento delle attività alpinistiche, andando a compensare, almeno in parte, quanto, a quota 4.000, abbiamo purtroppo perso in piena estate per le note condizioni climatiche, con un caldo anomalo che ha reso fragile l’ecosistema dei nostri ghiacciai e, quindi, a tratti pericoloso il loro attraversamento”. E aggiunge: “Al contempo, però, abbiamo visto un netto incremento delle presenze a quote più basse, sui nostri 2.000-2.400 metri, con numero di fruitori in decisa affermazione”.

Due altri elementi segnano positivamente la stagione estiva ai piedi del Monte Rosa: il ritorno degli stranieri, soprattutto dal Nord Europa, mancati del tutto lo scorso inverno per via delle restrizioni legate alla pandemia e la buona presenza di famiglie e di coppie giovani.

Archiviata con successo la stagione estiva, la società è ora impegnata a pianificare alcuni importanti interventi migliorativi per il prossimo inverno, durante il quale è attesa una presenza massiccia degli stranieri: “Oltre agli investimenti volti a garantire il mantenimento in esercizio degli impianti funiviari- anticipa Turchetti-, proseguiranno i lavori di potenziamento del sistema di innevamento programmato, che ci permetterà di aprire il maggior numero di impianti e piste sin dall’inizio della stagione e di assicurare neve da inizio dicembre a metà aprile. Un impegno economico rilevante, che vogliamo porti al miglioramento complessivo dei servizi offerti, per restituire a chi sceglie Monterosa Ski, un’esperienza sciistica di valore”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-09-25T12:09:44+01:00