M5s, l’alternativa di Crimi: “Commissione dei 10 e congresso per tesi”

"Da piu' parti si chiede per il MoVimento una diversa tipologia di guida, una maggiore collegialita' e condivisione delle scelte"
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Una sorta di congresso per tesi, coadiuvato da una commissione di 10 persone. E’ la proposta che Vito Crimi indica agli iscritti al Movimento Cinque Stelle in alternativa alla linea della consultazione immediata e all’elezione diretta del nuovo capo politico.

Crimi scrive su facebook, all’indomani della riunione tra i gruppi parlamentare, che “stando allo statuto” M5s dovrebbe “convocare le consultazioni per il nuovo capo politico il prima possibile. Ma da piu’ parti si chiede per il MoVimento una diversa tipologia di guida, una maggiore collegialita’ e condivisione delle scelte. È impellente, dunque, la necessita’ di interrogarci prima su come deve essere definita questa guida, e quali obiettivi debba porsi”.

Pertanto, osserva, “in alternativa all’elezione diretta ed immediata di un nuovo capo politico, ho proposto due percorsi. Uno consiste in un’immediata consultazione sulla guida del MoVimento e nella sua conseguente elezione. L’altro parte invece dal basso, dalle assemblee territoriali, e prevede l’individuazione dell’agenda, dei temi e delle questioni che devono essere affrontate; una commissione di 10 persone avra’ il compito di effettuare una sintesi, elaborando gli argomenti che dovranno poi essere rimessi al voto degli iscritti, tramite una consultazione che consenta tempi giusti per dibattere dei contenuti, fisicamente oppure online”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

25 Settembre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»