Cosa pensa il cane abbandonato? Ora l’uomo può scoprirlo

Dal 28 settembre al 5 ottobre focus sugli animali d'affezione a Milano con la 'Pet Week'
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

MILANO – Non ci saranno gabbie, ma la possibilità di sperimentare in prima persona come si sente un cane lasciato dentro un’automobile. E’ la fiera per gli amanti degli animali o per chi lo vuole diventare: in occasione della ‘Milano Pet Week’ (28 settembre-5 ottobre), dal 4 al 6 ottobre Fieramilanocity ospita ‘Pets in the City’, prima kermesse dedicata appunto a chi ha animali, a chi li vorrebbe o semplicemente li ama. Organizzata da Value Fairs, con il patrocinio del Comune e Regione Lombardia e in collaborazione con Fiera, Confcommercio e l’Ordine dei medici veterinari, la manifestazione mette in mostra accessori, servizi ed esperienze per il benessere dei ‘pets’, gli animali da affezione.

Arriva il cubo sensoriale per capire le emozioni degli animali

“Nello stand del Comune di Milano- dichiara l’assessore con delega alle Politiche per la tutela e la difesa degli animali Roberta Guaineri, nella conferenza stampa di lancio dell’iniziativa- ci sarà un cubo sensoriale che, grazie alla tecnologia della realtà virtuale, consentirà ai visitatori di mettersi nelle vesti di un pesciolino in un acquario trascurato o di un cane lasciato dentro un’automobile. Un’iniziativa importante per sensibilizzare le persone sui reali bisogni dei nostri amici animali”.

Organizzata senza gabbie per dare un forte segnale, oltre alla scelta di proibire la vendita di animali, la manifestazione metterà a disposizione il meglio dei prodotti per la cura, l’igiene, l’alimentazione, gli accessori, l’arredamento, la pet pulizia domestica e l’automotive e sarà divisa in spazi tematici per offrire ai visitatori un percorso dinamico alla scoperta di tutte le proposte presentate. Non mancherà un’area dedicata al turismo e ai servizi pet-friendly dove scoprire le migliori location turistiche dove poter andare in vacanza con i propri animali.

“La Lombardia è sempre più attenta agli animali”, osserva Lara Magoni, assessore al Turismo della Regione, parlando di “iniziativa importante perché serve anche a ricordarci che la vita non si compra, ma si adotta”. La Regione, continua Magoni, “è da sempre vicina agli animali e al loro benessere: sono stata io stessa la promotrice del nuovo regolamento sulla tutela degli animali d’affezione, che consentiva, tra l’altro, l’ingresso dei nostri amici a quattro zampe negli ospedali. Una vera e propria ‘rivoluzione culturale’ e una battaglia di civiltà”.

Negli ultimi decenni si è infatti registrato un aumento di sensibilità nei confronti degli animali da affezione, con un posto sempre più di rilievo nella nostra società basti pensare che i numeri raccontano di ben 11.982.862 tra cani, gatti e furetti iscritti all’anagrafe canina nazionale. Di questi, 1.832.627 sono in Lombardia.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

25 Settembre 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»