Trovato morto il 16enne scomparso tra Bologna e Modena

Il giovane era scomparso da casa lunedì 17 settembre
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – E’ stato trovato questa mattina il cadavere di  Giuseppe Balboni, il ragazzo di 16 anni scomparso da casa lunedì 17 settembre, il primo giorno di scuola. Il suo corpo, si legge in una nota dei Carabinieri, è stato trovato in un pozzo, ad una profondità di tre-quattro metri, nella località Tiola di Castello di Serravalle, in provincia di Bologna. Proprio in località Tiola era stato ritrovato, coperto da foglie e su un sentiero sterrato che porta al bosco, il motorino del ragazzo.

Oggi, dunque, la prima tragica svolta nelle indagini dei Carabinieri di Modena e Bologna che dal 17 settembre cercano di risolvere il ‘giallo’ di questo giovane, di cui si è occupata anche la trasmissione Chi l’ha visto. Ora le indagini proseguono per ricostruire l’accaduto. L’ipotesi è quella di omicidio.

Il ragazzo abitava a Ciano, una frazione del Comune di Zocca, sull’Appennino modenese. Il suo scooter, un Phantom Malaguti, era stato ritrovato insieme al giubbotto nero, al casco e alle chiavi del motorino. Non si hanno tracce nemmeno della sacca nera che il 16enne aveva con sè la mattina del 17 settembre.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»