“Curare” l’omosessualità? In Brasile un giudice l’ha autorizzato, proteste in piazza

Proteste in strada a San Paulo con lo slogan 'Love Without Temer'
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Centinaia di persone in Brasile sono scese in strada a San Paulo per protestare contro una controversa sentenza che permetterebbe la “terapia di conversione sessuale“. Organizzata da gruppi Lgbti, il motto della protesta è stato ‘Love Without Temer’ – in riferimento al presidente brasiliano conservatore Michel Temer.

La scorsa settimana, un giudice federale brasiliano, Waldemar de Carvalho, ha ribaltato il divieto che dal 1999 impediva agli psicologi di offrire “trattamenti di cura” agli omosessuali. Il Consiglio federale di Psicologia del Brasile sostiene che i trattamenti divenuti legali non hanno nessun fondamento scientifico e ha descritto la decisione come una minaccia per i diritti umani.

di Marina de Ghantuz Cubbe, giornalista

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»