hamburger menu

Conte chiude con la Lega: “Governo M5s-Pd? Contano i programmi”

"Quella per me e’ una stagione politica chiusa e per quanto mi riguarda non si potra’ riaprire piu'”

Pubblicato:25-08-2019 08:43
Ultimo aggiornamento:17-12-2020 15:38
Canale: Canali
Autore:
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA – “Sono stato chiaro: quella con la Lega e’ un’esperienza politica che io non rinnego. Mi sono impegnato intensamente perche’ potesse dare e offrire delle soluzioni positive per il Paese. Si e’ arrivati poi a un punto, e ho spiegato anche con dovizia di particolari come e perche’: quella per me e’ una stagione politica chiusa e per quanto mi riguarda non si potra’ riaprire piu'”. Lo ha detto il presidente del Consiglio dimissionario, Giuseppe Conte, arrivato a Biarritz per partecipare al G7. 

“Io non credo che sia una questione di persone, ma di programmi. Quello che posso augurarmi per il bene del Paese e’ che i leader delle forze politiche che in questo momento stanno lavorando per dare prospettive all’Italia lo facciano bene e intensamente”, prosegue Conte. Il premier ha risposto ai cronisti che gli chiedevano delle trattative tra il M5S e il Pd per la possibile formazione di un Esecutivo, oltre che se fosse disponibile a un secondo mandato a Palazzo Chigi. “Alcuni temi li ho indicati anche nel mio discorso in Senato, avendo maturato una esperienza diretta di governo”, ha aggiunto Conte riferendosi a questioni come “l’economia circolare. Abbiamo detto che dobbiamo lavorare per riformare il Paese e disegnarlo oggi per come lo vogliamo tra qualche decennio”. Quindi serve “un piano di investimenti molto robusto, dobbiamo lavorare per un grande progetto riformatore, cio’ di cui ha bisogno il Paese. Le persone sono secondarie”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2020-12-17T15:38:10+01:00

Ti potrebbe interessare: