Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Bologna, Morena Plazzi nominata procuratore aggiunto

La decisione è arrivata oggi dal Consiglio superiore della magistratura
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – Morena Plazzi è nuovo procuratore aggiunto a Bologna. La sua nomina è arrivata oggi dal Consiglio superiore della magistratura. La decisione è stata deliberata dal plenum, a cui il suo nominativo era stato proposto dalla commissione incarichi direttivi con cinque voti favorevoli e un astenuto.

Sostituto procuratore a Bologna dal 2000, Plazzi va a coprire il posto di procuratore aggiunto lasciato vacante dopo la partenza di Valter Giovannini, che poco più di un mese fa è passato alla Procura generale di Bologna. Plazzi aveva presentato richiesta per l’incarico.

Con la sua nomina, la Procura di Bologna, coordinata dal procuratore capo Giuseppe Amato, torna così ad avere due figure di ‘vice’: oltre a Plazzi, è procuratore aggiunto anche Francesco Caleca. Manca, all’organico, un terzo procuratore aggiunto. Nella sua lunga carriera ‘bolognese’, Plazzi si è occupata, tra le altre cose, dell’indagine sull’ex sindaco di Bologna Flavio Delbono (accusato di aver favorito la sua ex compagna facendola approdare in Regione con un bonus economico), in seguito alla quale il primo cittadino si dimise nel 2010, e più di recente delle inchieste relative a spese e rimborsi indebiti dei gruppi consiliari della Regione Emilia-Romagna.

In Procura, Plazzi da diversi anni fa parte del pool di magistrati che si occupano di reati contro la pubblica amministrazione, tutela dell’ambiente e reati economici e finanziari.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»