Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

A Roma marcia dei disabili contro le buche, Argentin: “Raggi assente”

Segnati cerchi gialli attorno ai passaggi difficili
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Un cerchio giallo segnato attorno a una buca con una bomboletta spray, in via del Forte Trionfale a Roma. Così comincia la protesta guidata dall’ex deputata e presidente di Aida onlus, Ileana Argentin, “contro le nuove barriere architettoniche di Roma, le buche”.  Una protesta sulla scia di quella invocata da Graziella Viviani, la madre della giovane Elena Aubry, recentemente morta in un incidente stradale.

“Abbiamo iniziato 20 giorni fa uno sciopero della fame a cui la Raggi non ha risposto in nessun modo- spiega Argentin- per quanto siamo considerati gli ultimi da questa giunta capitolina, saremo invece primi ascendere in mezzo alla strada e a cerchiare tutte le buche. Noi le carrozzine non le possiamo abbandonare, per noi non sono un optional, non possiamo scegliere di scendere, quindi le buche sono davvero un problema”.

Argentin, assieme a una dozzina di altri manifestanti, si sposterà ora in via di Torrevecchia dove a causa del dissesto del manto stradale, “La situazione è davvero drammatica”. Intanto alle spalle, nel breve tratto percorso fin ora, i cerchi gialli segnalano le buche quasi a ogni metro. “La Raggi è assente– chiude amara Argentin- non vogliamo fare una battaglia contro di lei ma é il nostro sindaco e a lei ci rivolgiamo”.

Ti potrebbe interessare:

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»