hamburger menu

MotoGp, in Olanda pole di Bagnaia davanti a Quartararo

Ad Assen Pecco conquista la quarta pole stagionale e segna anche il record della pista. In prima fila anche il campione del mondo e Jorge Martin

25-06-2022 15:33
Francesco_Bagnaia
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA – È di Francesco Bagnaia la pole position nel Gran Premio d’Olanda, la quarta della stagione per ‘Pecco’: il pilota della Ducati ufficiale ha fermato il cronometro in 1’31″504, davanti a Fabio Quartararo (Yamaha) di 116 millesimi e a Jorge Martin (Ducati Pramac) di 204 millesimi.

Splendida quarta posizione per Marco Bezzecchi (Team VR46), davanti all’Aprilia di Aleix Espargaró e alle Ducati di Jack Miller e Johann Zarco. Chiudono la top ten Oliveira, Rins e Brad Binder.
Momento complicato per Enea Bastianini, già in difficoltà all’inizio della Q1 con la Ducati che si spegne all’uscita della pitlane. Dopo il cambio moto, il pilota del Team Gresini non è più rientrato ai box nel tentativo di trovare un giro veloce. Alla fine niente ingresso in Q2 e 16esimo tempo.

Luca Marini scatterà 13esimo, quindi Fabio Di Giannantonio (15esimo), Andrea Dovizioso (17esimo). Ventesimo Franco Morbidelli, che domani tra l’altro sarà penalizzato con un long lap da effettuare in gara per aver ostacolato Bastianini e Alex Marquez durante la seconda sessione di prove libere di ieri.

L’IRONIA DI PECCO: “PRONTO PER DOMANI, SPERO DI FINIRE LA GARA…”

“Ieri ero contento, poi stamattina ho avuto delle difficoltà ma abbiamo lavorato ancora una volta molto bene e le Fp4 sono state importanti: abbiamo preparato nel modo migliore le prove su una pista che non si adatta bene alle nostre caratteristiche. Bene così, sono soddisfatto”. Così ‘Pecco’ Bagnaia a Sky Sport al termine delle qualifiche del Gran Premio d’Olanda, in cui ha ha conquistato la pole con il record della pista ad Assen.

“Una pole position qui vale tanto e sono molto contento di aver risollevato la situazione – prosegue Bagnaia -. Siamo più pronti per domani. Sarà una gara bella tosta, come sempre… Intanto devo finirla“, dice con ironia. “Spero che la settimana scorsa mi sia servita da lezione”, ha detto ricordando la scivolata che gli è costata la gara.

Il pilota della Ducati si è messo dietro il campione del mondo Fabio Quartararo, staccato di 116 millesimi. “È un secondo posto molto importante – spiega il pilota della Yamaha – perché sappiamo che qui si sorpassa a fatica ed è fondamentale stare in prima fila. Sono contento, penso che domani possiamo fare una bella gara. Sarà tosta ma bella”.

Terzo tempo per Jorge Martin: “Oggi è stato un giorno molto buono rispetto a ieri. La Ducati inizia a girare – ha detto il pilota della Pramac, alle prese ancora con dei problemi per una infezione al polso destro, operato lo scorso 6 giugno – e mi trovo molto bene. Sono pronto per il podio“.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-06-25T15:33:55+02:00