hamburger menu

Sileri: “Casi Covid in aumento, ma non ci saranno nuove restrizioni”

Il sottosegretario alla Salute: "In futuro vaccinazione preventiva contro i virus circolanti, basta parlare di quarta e quinta dose"

sileri sottosegretario salute
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA – “Questo aumento dei contagi non credo possa portare a nuove restrizioni”. Lo ha affermato il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri ospite di Sabato anch’io, il programma di Radio 1 condotto da Enrica Belli e Pablo Rojas e curato da Ilaria Sotis.

LEGGI ANCHE: Covid, ad agosto disponibile il vaccino contro le sottovarianti Omicron

Sileri ha ricordato come la grande adesione alla campagna vaccinale abbia determinato una situazione completamente diversa rispetto a un anno fa. E sulle nuove somministrazioni ha sottolineato come non sia più corretto parlare di quarta o quinta dose ma di vaccinazione preventiva contro i virus circolanti in un determinato momento, con un vaccino aggiornato e una modalità similare a quella antinfluenzale.

LEGGI ANCHE: Speranza: “A ottobre si riparte con i richiami del vaccino Covid”

“ABORTO? LA LEGGE 194 NON VA TOCCATA MA RAFFORZATA”

Il sottosegretario alla Salute ha anche commentato la storica decisione della Corte Suprema Usa di abolire il diritto all’aborto. “La legge 194 sull’aborto non deve essere toccata. Semmai deve essere rafforzata nella parte relativa agli aiuti e all’assistenza delle donne”. Sileri ha poi sottolineato come “in vista del nuovo Servizio Sanitario Nazionale territoriale sarà possibile aiutare ulteriormente le donne, mantenendo ovviamente la possibilità di poter accedere a un loro diritto”.

LEGGI ANCHE: Negli Usa via libera al vaccino anti Covid per gli under 5

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-06-25T18:24:40+02:00