Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Operai Whirlpool in presidio fuori la Regione Campania, ma De Luca non li riceverà

whirlpool
Prima di ritornare a Palazzo Santa Lucia per essere ricevuti dall'assessore Marchiello i lavoratori si erano spostati sul lungomare di Napoli bloccando via Nazario Sauro
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI. –  È terminato il blocco stradale attuato questa mattina dai lavoratori della Whirlpool di Napoli all’altezza dell’incrocio tra via Cesario console via Nazario Nazzaro Sauro. I manifestanti, sempre in corteo, stanno tornando sotto la sede della giunta regionale campana dove tra poco ci sarà un incontro con l’assessore regionale alle Attività produttive Antonio Marchiello.

I lavoratori della Whirlpool di Napoli hanno organizzato un presidio fuori alla sede della Regione Campania. L’obiettivo degli operai e delle organizzazioni sindacali é quello di ottenere che tutte le istituzioni richiamino la multinazionale americana alle sue responsabilità e al rispetto degli accordi sottoscritti in sede ministeriale nel 2018″. La richiesta nasce a seguito dell’incontro tenutosi mercoledì scorso a Roma, durante il quale il management di Whirlpool ha comunicato che il 1 luglio avvierà la procedura di licenziamento collettivo per i dipendenti della fabbrica di via Argine. Già nella giornata di ieri le tute blu Whirlpool hanno protestato in città attuando un blocco stradale nei pressi della fabbrica. 

LEGGI ANCHE: Operai Whirlpool di Napoli in corteo bloccano l’autostrada

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»