Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Tokyo torna a tremare: contagi da Covid in costante risalita

Giappone coppia asia
Il bollettino ufficiale parla di 1.676 nuovi casi e 42 vittime nelle ultime 24 ore in Giappone, con ancora 629 pazienti gravi ricoverati nelle terapie intensive
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

TOKYO – “I dati in nostro possesso confermano senza dubbio una ormai stabile risalita dei casi a Tokyo, la cui ulteriore crescita dobbiamo in ogni modo prevenire e contrastare adottando le misure idonee a frenare innanzitutto gli spostamenti delle persone”. Lo ha dichiarato Norio Omagari, a capo del Centro nazionale per la salute e la medicina generale, al termine della riunione tra la task force di esperti e il comitato di salute pubblica del governo metropolitano di Tokyo. La governatrice della capitale Yuriko Koike non era presente per motivi di salute che la terranno lontana dalle sue funzioni per almeno due settimane.

1.676 NUOVI CASI DI CUI 570 A TOKYO (+13,8%), 42 LE VITTIME

Il bollettino ufficiale rilasciato ieri dal ministero della Salute ha confermato 1.676 nuove infezioni da coronavirus in Giappone e 42 decessi causati dal virus. Il numero di pazienti gravi ricoverati in terapia intensiva è sceso ulteriormente a 629, sollevando il sistema sanitario nazionale dallo stato di stress a cui è stato sottoposto nella prima parte dell’anno.

A Tokyo sono stati confermati 570 nuovi casi, con un aumento del 13,8% rispetto alla settimana precedente, a ormai poche settimane dall’inizio dei giochi olimpici.

RAGGIUNTO L’OBIETTIVO DI UN MILIONE DI VACCINATI AL GIORNO

Il portavoce del governo Katsunobu Kato ha confermato in conferenza stampa che il Giappone ha già raggiunto più volte durante il mese in corso l’obiettivo giornaliero fissato dal primo ministro Yoshihide Suga di un milione di vaccinazioni al giorno contro il CoViD-19. Nello specifico, secondo i dati del governo, il numero di vaccini somministrati a livello nazionale è stato di circa 1 milione il 9 e il 15 giugno, di 1,03 milioni il 16 giugno e di 1,02 milioni il 17 giugno.

A ieri, ultimo dato ufficiale disponibile, circa 18 dei circa 36 milioni di over 65 hanno ricevuto almeno la prima dose di vaccino, e 6,2 milioni di loro anche la seconda.

LEGGI ANCHE: Il Giappone teme l’emergenza Covid durante le Olimpiadi

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»