Accordo Eni-sindacati, a Viggiano ci sarà un rappresentante dei lavoratori per la sicurezza

Il Centro Olio Val d'Agri diventa così il primo sito Eni in Italia che vedrà la presenza di questa nuova figura professionale
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

POTENZA –  Eni e le organizzazioni sindacali del settore energia e petrolio hanno firmato oggi un accordo per avviare al Centro Olio Val d’Agri (Cova) di Viggiano il progetto che prevede l’istituzione del rappresentante dei lavoratori per la salute, sicurezza e ambiente di sito produttivo (RLSP). Il Cova diventa cosi’ il primo sito Eni in Italia che vedra’ la presenza di questa nuova figura nominata tra i rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza e l’ambiente (Rlsa) di Eni, che svolgera’ un ruolo di coordinamento con gli Rlsa di Eni e con i rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza delle aziende terze operanti nell’impianto, con l’obiettivo di accrescere la cultura della salute, sicurezza e ambiente attraverso azioni di sensibilizzazione congiunte di tutti gli operatori e la sempre maggiore socializzazione degli obiettivi e delle attivita’.

“Quest’iniziativa – e’ scritto in una nota della compagnia petrolifera – fa seguito a una specifica attivita’ formativa progettata congiuntamente da Eni e dalle organizzazioni sindacali e svolta a sostegno del Rls e conferma ancora una volta la rilevanza che Eni attribuisce alle tematiche salute, sicurezza e ambiente quale elemento fondante del proprio modo di fare business e presupposto per il miglioramento continuo che anche in questo campo Eni intende perseguire per tutti i lavoratori presenti all’interno dei propri siti produttivi”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

25 Giugno 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»