Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

In Puglia via libera a calcetto e agli altri sport di contatto

L'ordinanza del presidente Michele Emiliano è in controtendenza rispetto a quanto deciso dal comitato tecnico scientifico che ha espresso parare negativo alla ripresa
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BARI – Da oggi in Puglia gli amanti di calcetto, pallavolo, basket, pallanuoto, beach volley sulle spiagge possono riprendere a praticarli. Perche’ il presidente della regione Puglia, Michele Emiliano, ha emanato una ordinanza che concede il via libera alla pratica dei cosiddetti sport di contatto. Un provvedimento che e’ in controtendenza rispetto a quanto deciso dal comitato tecnico scientifico che ha espresso parare negativo alla ripresa.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, dal 25 giugno si può giocare a calcetto. Ma fino al 30 no a viaggi extra Ue

L’ordinanza fornisce precise indicazioni e prevede non solo il rispetto delle ormai collaudate norme anti Covid – uso della mascherina e di gel igienizzati, cartelli informativi, misurazione della temperatura corporea e costante pulizie degli ambienti – ma anche definisce l’accesso a docce, spogliatoi e impone alcuni divieti come la condivisione di borracce, bicchieri, bottiglie, asciugamani e accappatoi. A bordo campo, per giocatori e atleti, dovranno essere messi a disposizione fazzoletti monouso e contenitori in cui smaltirli e dispenser con soluzioni idroalcoliche per l’igiene delle mani. Tutti gli indumenti e oggetti personali degli atleti devono essere riposti in una borsa personale che sara’ sistemata negli armadietti che non potranno essere condivisi. L’ordinanza impone la verifica delle caratteristiche di aerazione dei locali e degli impianti di ventilazione dei luoghi chiusi. 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»