Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Bielorussia, Ue chiede sanzioni mirate e divieto per aerei di Minsk

Espressa inoltre solidarietà alla Lettonia a seguito dell'espulsione "non giustificata" di suoi diplomatici dalla Bielorussia
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Di Alessio Pisanò

BRUXELLES – Il Consiglio europeo ha chiesto che sia “garantita la libertà di circolazionedei passeggeri arrestati dalle autorità bielorusse sul volo Ryanair Atene-Vilnius. Ieri sera, i rappresentanti europei hanno anche chiesto all’Organizzazione per l’aviazione civile internazionale che si indaghi urgentemente in merito a un incidente “inaccettabile e senza precedenti”. Il Consiglio è stato poi invitato a inserire al più presto “persone ed entità” bielorusse nell’elenco dei sanzionati.

LEGGI ANCHE: Bielorussia, Lukashenko fa dirottare aereo Ryanair a Minsk per arrestare un dissidente

Richieste inoltre “ulteriori sanzioni economiche mirate” e sollecitato l’Alto rappresentante Ue Josep Borrell e la Commissione europea a presentare proposte in merito. In conclusione, il Consiglio europeo ha esortato tutte le compagnie aeree con sede nell’Unione europea a “evitare il sorvolo della Bielorussia” e ha richiesto l’adozione di “misure necessarie per vietare il sorvolo dello spazio aereo Ue” da parte delle compagnie aeree bielorusse, impedendo loro anche di “accedere agli aeroporti dell’Ue”. Espressa inoltre solidarietà alla Lettonia a seguito dell’espulsione “non giustificata” di suoi diplomatici dalla Bielorussia.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»