Roma, aereo biposto cade nel Tevere: recuperato vivo uno dei due passeggeri, individuato il velivolo

Notizia in aggiornamento
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

AGGIORNAMENTO DEL 26 MAGGIO

ROMA – È stato individuato nelle profondità del Tevere il velivolo biposto Diamond, precipitato ieri poco dopo le 15 in una zona non distante dall’aeroporto dall’Urbe, a Roma. A bordo c’erano un istruttore di volo, messosi in salvo, e un allievo, il cui corpo è stato individuato in serata all’interno della cabina in tarda serata, al termine dell’attività di ricerca dei Vigili del fuoco. Si tratta di Daniele Papa, 23enne, di Cerveteri. Una volta messo in sicurezza, il cadavere è stato recuperato e si procederà a recuperare anche il velivolo.

 

COSA E’ SUCCESSO IERI

Recuperato vivo uno dei due passeggeri dell’aereo biposto precipitato intorno alle 15.30 nel Tevere, all’altezza dell’Aeroporto dell’Urbe, a Roma. Si tratta di un istruttore che e’ stato soccorso e trasportato in ospedale. Stando a quanto ricostruito, l’aereo era appena decollato dall’aeroporto dell’Urbe quando è precipitato. Il membro dell’equipaggio recuperato vivo e’ stato soccorso e trasportato da un elicottero del 118 in codice rosso, ma non in pericolo di vita. Continuano senza sosta le ricerche del secondo passeggero. Secondo una prima ipotesi chi era al comando avrebbe tentato un atterraggio di fortuna in acqua, a causa di un problema in volo.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

25 Maggio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»