Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

VIDEO | A Napoli protestano i lavoratori stagionali dell’Aeroporto di Capodichino

Si sono dati appuntamento alle 9 davanti al maschio Angioino dove era in corso una seduta del Consiglio comunale
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print


NAPOLI – Sono scesi in piazza questa mattina i lavoratori aeroportuali stagionali di Napoli che si sono dati appuntamento alle 9 davanti al maschio Angioino dove è in corso una seduta del Consiglio comunale. Successivamente i lavoratori si sono spostati davanti a palazzo Santa Lucia, sede della giunta regionale della Campania.
“Non basta un bonus per il presente, vogliamo soluzioni per il futuro”, si legge sullo striscione che accompagna la loro protesta. Gli stagionali dello scalo di Capodichino chiedono che il congelamento dell’anzianità, ottenuto a livello nazionale, venga confermato anche dalla società di gestione dell’aeroporto Gesac. Inoltre, il bonus una tantum di 600 euro “non basta, non risolverà il problema di far quadrare i conti e portare avanti le nostre famiglie. Vogliamo misure di sostegno a lungo termine e tutele occupazionali. Il lavoro per noi oggi è un miraggio, il domani ancora oscuro”.
I lavoratori chiedono che il Consiglio comunale di Napoli, vista la partecipazione dell’ente in Gesac, discuta oggi anche della vertenza degli stagionali. Prima dell’inizio della seduta, i lavoratori hanno incontrato il sindaco di Napoli Luigi de Magistris a cui è stato consegnato un documento che riassume i punti della loro vertenza. Alla Regione Campania si chiede inoltre l’inclusione nelle misure previste dal piano-socio economico della Regione.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»