Governo, Conte: “I ministri saranno politici, oggi incontro Visco”

I ministri saranno persone che condividono "obiettivi e programmi del governo del cambiamento"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “I ministri che proporrò saranno ministri politici, persone che condividono obiettivi e programmi del governo del cambiamento e che abbiano dato prova di potere adempiere a funzioni pubbliche con disciplina e onore”. Così il presidente del Consiglio incaricato Giuseppe Conte, alla fine delle consultazioni.

La giornata di consultazioni è stata “proficua da tutti i punti di vista”, dice il presidente incaricato Giuseppe Conte. “Perchè mi ha consentito di acquisire una serie di prime valutazioni espresse dai vari interlocutori politici. Valutazioni e sensibilità- aggiunge Conte- che torneranno molto utili alla formazione del governo”.

“OGGI INCONTRO VISCO”

“Nella prima mattinata di oggi incontrerò Ignazio Visco, presidente di Bankitalia. Poi dedicherò l’intera giornata ad elaborare una proposta da sottoporre al presidente della Repubblica. I ministri che proporrò saranno ministri politici” dice Conte alla fine delle consultazioni.

“CHI HA SUBITO TRUFFE O RAGGIRI SARA’ RISARCITO”

“Incontrerò una delegazione di risparmiatori che hanno sofferto per il default delle banche. La tutela dei loro risparmi sarà uno dei principali impegni di questo governo. Il governo del cambiamento. Chi ha subito truffe o raggiri sarà risarcito”, dice ancora il premier incaricato.

Leggi anche:

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»