Covid, variante newyorkese a Pesaro: le due persone contagiate stanno bene

MASCHERINE_RICERCA_UNIVERSITÀ_BOLOGNA
I due pazienti sono in isolamento da prima del 18 marzo. Stanno bene con lievi sintomi o senza, ed uno dei due ha già l'appuntamento per il tampone per verificare la negatività
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

PESARO – “Le due persone sono già isolamento e stanno bene”. Lo spiega alla Dire la direttrice dell’Organizzazione dei servizi sanitari di base del distretto sanitario di Pesaro, Elisabetta Esposto, in merito ai due tamponi positivi in cui è stata individuata la variante newyorkese dal laboratorio di Virologia dell’azienda Ospedali riuniti di Ancona-Università Politecnica delle Marche. I due test appartengono ad altrettante persone provenienti dalla provincia di Pesaro Urbino.

LEGGI ANCHE: Covid, a Pesaro Urbino il primo caso in Italia di variante newyorkese

“Si tratta di due persone provenienti da Comuni diversi della provincia di Pesaro Urbino: in isolamento da prima del 18 marzo, data in cui abbiamo inviato i campioni al laboratorio di Virologia di Ancona per il sequenziamento- continua Esposto-. L’indagine epidemiologica era già stata fatta ma ora verrà rifatta in maniera ancora più approfondita. Stanno bene con lievi sintomi o senza ed, anzi, uno dei due ha già l’appuntamento per il tampone per verificare la negatività. Sono entrambi contatti di positivi. I due casi non sembrano appartenere allo stesso cluster questo a dimostrazione che le varianti girano tanto”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»