fbpx

Tg Lazio, edizione del 25 marzo 2020

CORONAVIRUS, ALLARME CASE RIPOSO: MORTI 2 ANZIANI IN POCHE ORE

Sale l’allarme Coronavirus nelle case di riposo di Roma e provincia. Due anziani sono morti in queste ore in altrettante strutture. Il primo, un 82enne con patologie pregresse, nella clinica Giovanni XXIII. Il secondo, è invece deceduto nella casa di riposo di Nerola. Nella struttura di Roma si contano diverse persone contagiate tra cui 13 anziani e 5 operatori. Per questo, ha spiegato l’assessore alla Sanità del Lazio, Alessio D’Amato, in entrambi i casi è stato chiesto alle Asl di riferimento di subentrare nella gestione sanitaria delle strutture.

SIGLATO ACCORDO REGIONE LAZIO-PARTI SOCIALI PER CIG IN DEROGA

Siglato l’accordo quadro tra Regione Lazio e le parti sociali che definisce i criteri e le somme di utilizzo della cassa integrazione in deroga. L’intesa prevede che quest’ultima può essere concessa a operai, impiegati, quadri ivi compresi apprendisti e lavoratori somministrati, che sono sospesi dal lavoro o effettuano prestazioni a orario ridotto in conseguenza dell’emergenza. La durata è di 9 settimane, retroattivamente a far data dal 23 febbraio. L’accordo, ha commentato il presidente Nicola Zingaretti “è una risposta veloce ai lavoratori e alle imprese che stanno vivendo le drammatiche conseguenze del Coronavirus”.

CCIAA ROMA: 58% IMPRESE NON RIDURRÀ LIVELLI OCCUPAZIONALI

Il 58% delle imprese della Capitale non ridurra’ i livelli occupazionali durante l’emergenza Coronavirus. A rivelarlo è un’indagine della Camera di Commercio di Roma secondo la quale, tuttavia, 3 imprese su 10 saranno invece costrette a ridurre l’occupazione. Sempre secondo lo studio dell’ente camerale per tre imprese su 4 la digitalizzazione non puo’ essere un argine al calo del fatturato. “Questo terzo report- ha spiegato il presidente della Camera di Commercio di Roma, Lorenzo Tagliavanti- segnala la tenacia e la grande responsabilita’ del nostro tessuto produttivo”.

INSEGUIMENTO SUL LUNGOMARE A OSTIA: CACCIA A 4 RAPINATORI

E’ caccia a 4 uomini a Ostia dopo un inseguimento da film in litorale deserto per la quarantena. Nella tarda mattinata di ieri, i rapinatori hanno aggredito un autista di un furgone DHL e si sono messi alla guida del mezzo per darsi alla fuga. Una volante del commissariato Lido si è quindi gettata all’inseguimento del furgone su lungomare Toscanelli ma è stata speronata dai malviventi che hanno abbandonato il mezzo e sono fuggiti a piedi. Recuperato il furgone, la caccia prosegue per tentare di individuare i 4 rapinatori.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Guarda anche:

25 Marzo 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»