fbpx

Tg Lazio, edizione del 25 marzo 2019

TMB ROCCA CENCIA AGIBILE, PROCURA INDAGA PER INCENDIO COLPOSO

Un macchinario per il sollevamento dei rifiuti distrutto, grossi cumuli di spazzatura bruciati e parte della struttura annerita. È bilancio dell’incendio che ieri sera ha parzialmente danneggiato l’impianto Ama di Tmb a Rocca Cencia. La struttura risulta al momento agibile. Sul posto durante l’intervento dei Vigili del fuoco e’ intervenuto anche il sostituto procuratore Carlo Villani, gia’ titolare dell’indagine sul rogo nell’altro impianto di via Salaria. Sotto sequestro e’ finita una porzione del capannone. La Procura di Roma ha aperto un fascicolo ipotizzando il reato di incendio colposo.

RIFIUTI, RAGGI: VIETEREMO UTILIZZO PLASTICHE MONOUSO A ROMA

“Vieteremo l’utilizzo di plastiche monouso a Roma. Sono certa che i cittadini capiranno e saranno con noi”. Lo ha annunciato oggi il sindaco di Roma, Virginia Raggi, spiegando di voler “sottrarre rifiuti a questo sistema criminale. Ovviamente daremo un congruo termine a tutti gli esercizi commerciali e fornitori per gestire giacenze e scorte”. Raggi ha quindi invitato i commercianti “ad aderire al vuoto a rendere. C’e’ una legge che lo consente per l’utilizzo del vetro. Dobbiamo assolutamente ridurre i rifiuti”.

MATTARELLA A MAUSOLEO FOSSE ARDEATINE PER 75ESIMO ANNIVERSARIO

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e’ intervenuto questa mattina al Mausoleo delle Fosse Ardeatine per celebrare la cerimonia commemorativa del 75esimo anniversario dell’eccidio.
Mattarella ha deposto una corona sulla lapide dedicata ai 335 uccisi il 24 marzo 1944. Alla cerimonia, davanti a giovani studenti che hanno applaudito i rappresentanti delle istituzioni, erano presenti anche il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, i presidenti di Camera e Senato, Roberto Fico ed Elisabetta Casellati, la sindaca di Roma, Virginia Raggi e il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

VIAGGIO MEMORIA 500 STUDENTI PROVINCIA ROMA IN CAMPI STERMINIO

Una corona di fiori deposta sul memoriale del campo di sterminio di Birkenau. È il gesto compiuto dai 500 ragazzi delle terze medie di quattordici scuole della provincia di Roma durante il viaggio della memoria patrocinato dal Consiglio regionale del Lazio. Ad accompagnarli il presidente Daniele Leodori e il presidente della Comunita’ ebraica di Roma, Ruth Dureghello. “Auspico che la memoria sia resa obbligatoria nei percorsi formativi di questi ragazzi nelle scuole” ha sottolineato Leodori. I ragazzi, dopo aver visitato Vienna e Cracovia, terminanno il viaggio a Wadowice, citta’ natale di Papa Giovanni Paolo II.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Guarda anche:

25 Marzo 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»