Etiopia, dopo le dimissioni del premier si prepara la successione

La principale formazione politica espressione della comunità oromo dell'Etiopia, l'Oromo People Democratic Organization (Opdo), ha eletto un nuovo segretario generale
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – La principale formazione politica espressione della comunità oromo dell’Etiopia, l’Oromo People Democratic Organization (Opdo), ha eletto un nuovo segretario generale. La scelta di Abiy Ahmed giunge a pochi giorni dalle dimissioni del primo ministro Hailemariam Desalegn. La coalizione al governo di cui Desalegn è parte, il Fronte democratico rivoluzionario del popolo etiope (Eprdf), sarà incaricata di scegliere a breve il suo successore in seno al Congresso. Dell’Eprdf fa parte anche l’Opdo, assieme ad altre tre formazioni, due delle quali già rappresentate ai vertici di governo.

Il Fronte detiene il 100 per cento dei seggi. La legislatura scadrà nel 2020

Negli ultimi mesi in Etiopia la crisi politica si è acuita per via delle manifestazioni che attraversano varie regioni del Paese. Ai disordini, che hanno spinto l’esecutivo a proclamare lo stato di emergenza, si accompagna anche il timore di contrasti di carattere etnico. Secondo alcuni osservatori, il governo di Addis Abeba dovrebbe attuare riforme in grado di favorire il dialogo tra le diverse comunità del Paese, costituzionalmente federale.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»