NEWS:

Fiaip: “Nel 2015 solo il 10% delle case ristrutturate secondo criteri di efficienza energetica”

ROMA - Nel 2015 solo il 10% delle

Pubblicato:25-02-2016 16:27
Ultimo aggiornamento:16-12-2020 22:02

FacebookLinkedInXEmailWhatsApp

casa5

ROMA – Nel 2015 solo il 10% delle case italiane sono state ristrutturate secondo i criteri delle prime tre classi energetiche che certificano il livello di efficienza nella prestazione energetica dell’edificio, in altri termini in modo da avere case risparmiose e non sprecone. Lo dice il Report immobiliare urbano 2015 della Federazione italiana agenti immobiliari professionali (Fiaip), presentato oggi a Roma. “Il dato è basso- commenta Roberto Moneta dell’Unità tecnica per l’efficienza energetica dell’Enea- ma abbastanza in linea con le medie europee, se non leggermente al di sofra”. All’estero ci sono delle eccellenze nel settore, “Paesi che sono partiti prima di noi e hanno maggiore sensibilità- segnala Moneta- eppure, con i provvedimenti emanati ultimamente dal ministero dello Sviluppo Economico, questa percentuale potrà gradualmente crescere, così come è destinata ad aumentare la qualità degli attestati di prestazione energetica (Ape)”. Il dato é simile anche per quanto riguarda gli immobili semplicemente comprati e venduti nel 2015 in Italia. Lo stock immobiliare è infatti tradizionalmente molto vecchio e il 60-70% delle trattative ha riguardato edifici con classi energetiche molto basse. Solo il 7-10% ha interessato case con classi molto performanti. La percentuale aumenta però per gli immobili comprati e venduti in zone centrali e semicentrali. Qui gli edifici con classi performanti raggiungono il 20% e regalano un po’ di ottimismo agli esperti, che individuano sempre nelle fasce alte della popolazione il futuro trend di mercato.


Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it


California Consumer Privacy Act (CCPA) Opt-Out IconLe tue preferenze relative alla privacy