Adele, un trionfo ai Brit Awards 2016 VIDEO

Nella serata dedicata a David Bowie la star premiata anche dallo spazio
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Adele 2ROMA – La stecca è ormai alle spalle e Adele è stata la vera e unica trionfatrice ai Brit Awards 2016. Quattro premi, tutti nelle principali categorie – miglior artista femminile, miglior singolo (“Hello”), miglior album (“25”) e successo internazionale -, ricevuti nella serata dedicata al gigante David Bowie.

La cerimonia è andata in scena alla O2 Arena di Greenwich e diversi sono stati gli artisti che s i sono cimentati con il ricordo del ‘duca bianco’. Mentre Lorde ha cantato “Life On Mars”, Annie Lennox e Gary Oldman hanno ricordato Bowie con un breve discorso. “David eri mortale, ha detto Oldman, ma avevi un potenziale sovrumano. La tua musica continuerà a vivere”.

La premiazione ha dato modo ad Adele anche di ricordare la triste vicenda di Kesha, la cantante che per una discussa sentenza del tribunale non ha potuto rescindere il contratto dal producer Dr. Luke da lei accusato di abusi sessuali e psicologici. Attimi di commozione anche quando, dallo spazio, l’astronauta Tim Peake ha virtualmente premiato Adele per il suo ‘successo internazionale’.

Tra i premiati, come miglior band, anche i Coldplay, e James Bay insegnito come miglior artista maschile dell’anno. Justin Bieber, Bjork e la band australiana Tame Impala il premio come ‘artisti stranieri’. Un riconoscimento, infine, quello per la realizzazione del miglior video, agli One Direction.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»