Your monthly usage limit has been reached. Please upgrade your Subscription Plan.

Italia
°C

Scuola. A 5 anni dalla maturità lavora il 51% dei diplomati

Presentati i dati della decima indagine condotta dalla fondazione Almadiploma
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

scuola (1)

ROMA – Chi vive in “contesti avvantaggiati” economicamente si iscrive di più all’università, più di 1 diplomato su 2 lavora 5 anni dopo l’esame di maturità e il 52% di loro sceglie di proseguire gli studi in via esclusiva, senza lavorare. Sono alcuni dei dati  della decima indagine condotta dalla fondazione Almadiploma indagando su un campione di 15mila studenti in 300 istituti di scuola superiore, intervistati a uno, tre e cinque anni dalla fine del percorso d’istruzione superiore. I risultati dello studio sono stati presentati oggi a Roma al ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

“Fra i diplomati del 2014 che provengono da contesti avvantaggiati dal punto di vista economico è nettamente più frequente l’iscrizione all’università dopo il diploma: 81% contro il 52% dei contesti meno favoriti”, evidenzia lo studio.

Ad un anno dal conseguimento del titolo – evidenzia ancora la ricerca – “65 diplomati su 100 proseguono la propria formazione e sono iscritti ad un corso di laurea (Il 52% ha optato esclusivamente per lo studio, il 13% frequenta l’università lavorando)” mentre il 31% (il 18% lavora ma non studia). “I restanti 17% – evidenzia ancora lo studio- si dividono tra chi è alla ricerca attiva di un impiego (13%)” e chi invece (4%) non cerca un lavoro. A cinque anni dal diploma, invece, il 51% dei diplomati lavora, e, di questi, il 13% continua anche a studiare, mentre è ancora impegnato negli studi universitari il 45% dei ragazzi. Cerca lavoro il 12%.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»