Salvini in Campidoglio contro Marino. E lascia ‘orfani’ i delegati leghisti al Quirinale

Difesa di Luca Zaia a spada tratta: "Mettere in discussione Zaia non e' concepibile, non sta ne' in cielo ne' in terra, chi lo fa si mette automaticamente fuori dalla Lega da solo"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

salvini in campidoglioROMA – “Roma deve avere un sindaco migliore di Marino”. Lo afferma il segretario della Lega Nord Matteo Salvini, durante una manifestazione organizzata in piazza del Campidoglio. “Spero di aiutare i romani a riprendersi la loro citta’- aggiunge- perche’ Marino e’ una calamita’”.

“Sai che noia andare sempre tutti d’accordo. Mettere in discussione Zaia non e’ concepibile, non sta ne’ in cielo ne’ in terra, chi lo fa si mette automaticamente fuori dalla Lega da solo. Vedremo cosa fara’ Tosi, non e’ un mio problema”, puntualizza Salvini a proposito delle diverse vedute all’interno del partito.

E mentre il leader del Carroccio protesta contro Marino, i delegati della Lega, ‘orfani’ del segretario, vanno al Quirinale per un incontro con il Presidente della Repubblica, Serio Mattarella.

“Abbiamo chiesto al presidente Mattarella di farsi promotore presso la presidenza del consiglio di avere maggiore rispetto dei parlamentari. Faccia capire al piccolo dittatore Renzi che siamo in una democrazia e deve rispettare il Parlamento”. Così Massimiliano Fedriga, capogruppo della Lega a Montecitorio dopo l’incontro al Quirinale. Con Fedriga c’erano anche il capogruppo del Senato Gianmarco Centinaio e Giancarlo Giorgetti.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»