hamburger menu

Australian Open, Berrettini batte Monfils e vola in semifinale contro Nadal

Superato il francese per tre set a due

25/01/2022
matteo berrettini

ROMA – Matteo Berrettini compie l’impresa e accede alle semifinali dell’Australian Open. A Melbourne l’azzurro, numero 7 del ranking Atp, ha battuto ai quarti 3-2 (6-4, 6-4, 3-6, 3-6, 6-2) il francese Gael Monfils (numero 20). Per Berrettini è la terza semifinale di un grande Slam in carriera, e ad attenderlo ora c’è Rafael Nadal che ha battuto il canadese Denis Shapovalov in 5 set (6-3, 6-4, 4-6, 3-6, 6-3).

LEGGI ANCHE: Il tennis azzurro vola: Berrettini e Sinner ai quarti degli Australian Open

BERRETTINI: “UN’ALTRA BATTAGLIA VINTA”

 “È stata un’altra grandissima battaglia, e anche stavolta ce l’ho fatta. Nel terzo set pensavo di avere la partita in mano e mi sono ritrovato al quinto. A quel punto ho dato davvero tutto quello che avevo, ho colpito più forte che potevo, ho chiesto al mio corpo uno sforzo supplementare. E sono felicissimo. Ripeto, al terzo set non ho sfruttato un paio di palle-break ed avete visto quello che è successo: il tennis è così”. Sono le parole di Matteo Berrettini al termine del quarto di finale degli Australian Open, vinto 3-2 contro Monfils. Venerdì in semifinale, la prima per lui a Melbourne, la terza in un Major dopo Us Open 2019 e Wimbledon 2021, Berrettini troverà dall’altra parte della rete lo spagnolo Rafael Nadal. “Anche a New York nel 2019 superai Gael e poi incontrai Rafa. Stavolta pure lui ha giocato cinque set e dovrà riposarsi, ma di certo ha molta più esperienza di me. Cosa farò domani? Starò in camera a riposare e guarderò Tsitsipas-Sinner: sono molto amico di Stefanos ma naturalmente farò il tifo per Jannik“.

MALAGÒ: “BERRETTINI MI HA EMOZIONATO

 “Berrettini mi ha emozionato, ha vinto in rimonta e ha dimostrato di avere testa anche in un contesto mentale difficile. Sa comportarsi in campo e dà orgoglio nel sentirsi italiani. Un grande tennista, un atleta straordinario”, ha dichiarato il presidente del Coni, Giovanni Malagò, ai microfoni di Radio Sportiva.

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-01-25T18:51:54+02:00