Università, Manfredi: “In arrivo la proroga dell’anno accademico”

"Ci si potrà laureare fino a giugno senza doversi riscrivere", ha annunciato il ministro
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Di solito l’anno accademico si conclude il 31 marzo, ma “per venire incontro ai ragazzi ed evitare che ci siano costi aggiuntivi, con grande probabilità prorogheremo l’anno accademico a giugno. Così ci si potrà laureare fino a giugno senza doversi riscrivere all’università”. Lo ha annunciato il ministro dell’Università Gaetano Manfredi, intervenuto in diretta questa mattina su Rai Radio1.

SECONDO SEMESTRE SI SVOLGERÀ IN PRESENZA

“A metà febbraio il secondo semestre riprenderà in presenza, sempre con attenzione alla sicurezza”. Il ministro dell’Università e della Ricerca lo ha ribadito in diretta questa mattina. “Ho invitato i rettori a definire con rapidità i piani di riapertura per informare gli studenti, che così potranno organizzarsi per tempo- ha aggiunto Manfredi- C’è grande disponibilità a tornare in aula in presenza. I docenti sono pronti e le università organizzate. Sono fiducioso che nel secondo semestre si possa tornare in presenza in aula”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»