hamburger menu

A Vibo Valentia scoperti 111 furbetti del Reddito di cittadinanza, sequestrati 900mila euro

Si tratta in prevalenza di cittadini stranieri che non avevano maturato il periodo di residenza richiesto dalla norma

Pubblicato:24-11-2022 17:53
Ultimo aggiornamento:24-11-2022 17:53
Canale: Articoli
Autore:
reddito di cittadinanza
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

REGGIO CALABRIA – La guardia di finanza di Vibo Valentia ha segnalato alle autorità giudiziarie 111 persone per indebita percezione del reddito di cittadinanza. Il provvedimento fa seguito anche al sequestro di somme per circa 900mila euro. Si tratta si persone prevalentemente straniere, ritenute secondo le indagini, prive dei requisiti necessari per l’ottenimento del sussidio statale.

La normativa vigente prevede che affinché il cittadino straniero possa beneficiare del contributo pubblico debba essere residente in Italia da almeno 10 anni al momento della presentazione della richiesta, dei quali, almeno gli ultimi 2 anni, in maniera continuativa.

Gli indagati, pur non avendo maturato il periodo di residenza richiesto dalla norma, hanno comunicato all’Ente erogatore di esserne comunque in possesso.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-11-24T17:53:39+01:00