hamburger menu

Violenza Donne, l’allarme dell’Istat: nel 2021 cento donne uccise in una relazione di coppia

Il 58,8% delle donne è vittima di un partner o ex partner, i minorenni sono uccisi da persone che conoscono

Pubblicato:24-11-2022 13:04
Ultimo aggiornamento:25-11-2022 09:20
Canale: Donne
Autore:
chigi-rosso
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA – “Nel 2021 gli omicidi risultano in lieve calo, ne sono stati commessi 303 (315 nel 2019, 286 nel 2020). In 184 casi le vittime sono uomini e in 119 sono donne. Si arresta il calo degli omicidi di donne e sono in lieve aumento quelli di uomini, che erano invece diminuiti nel 2020 (170). È straniero il 19,1% delle vittime, dato stabile nel tempo, nella maggior parte dei casi (63,8%) uomini. Tra gli italiani i maschi sono il 60% del totale. Le vittime uccise in una relazione di coppia o in famiglia sono 139 (45,9% del totale), 39 uomini e 100 donne. Il 58,8% delle donne è vittima di un partner o ex partner (57,8% nel 2020 e 61,3% nel 2019). I minorenni sono uccisi da persone che conoscono“. Così in una nota stampa l’Istat alla vigilia della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. “Ancora in diminuzione- conclude la nota- gli omicidi dovuti alla criminalità organizzata: 23 nel 2021, pari al 7,6% del totale (29 nel 2019 e 19 del 2020)”.

LEGGI ANCHE: Un Osservatorio sulle norme contro il femminicidio, Nordio: “Ancora una piaga”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-11-25T09:20:33+01:00