hamburger menu

Pezzo pezzo si portano via la Sardegna, altri 72 chili di sabbia scoperti nei bagagli

Sequestrati ai passeggeri, soprattutto stranieri, che tentavano di partire con il 'bottino' ben occultato tra i bagagli

Pubblicato:24-11-2022 11:22
Ultimo aggiornamento:24-11-2022 11:22
Canale: Articoli
Autore:
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

CAGLIARI – Manco fosse una moda. Continua ancora il fenomeno del ‘furto di sabbia’ dalle spiagge della Sardegna. Questa volta a darne notizia è la Polizia di frontiera che nella ‘lunga’ stagione estiva è riuscita a scovare oltre 72 chili di sabbia e ciottoli e poco meno di due chili di conchiglie, poi sequestrati ai passeggeri, soprattutto stranieri, che tentavano di partire con il ‘bottino’ ben occultato tra i bagagli.

BEN 56 VERBALI PER UN TOTALE DI 56.560 EURO (1.010 A ILLECITO)

I litorali più depredati sono stati quelli del Sulcis-Iglesiente e dell’Oristanese e nel periodo in esame sono stati elevati ben 56 verbali, per un totale di 56.560 euro (1.010 a illecito). Il materiale sottoposto a sequestro amministrativo verrà messo a disposizione della Guardia forestale per il seguito di competenza. Chi asporta, detiene, vende anche piccole quantità di sabbia, ciottoli, sassi o conchiglie provenienti dal litorale o dal mare in assenza di autorizzazione è soggetto alla sanzione amministrativa che va da 1.000 fino a 9.296 euro.

LEGGI ANCHE: Ancora furti di sabbia e conchiglie in Sardegna, sequestrati chili di “souvenir” proibiti

Sabbia e conchiglie sequestrati ai vacanzieri di ritorno dalla Sardegna: multe salate all’aeroporto

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-11-24T11:22:51+01:00