Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

VIDEO | Conte scarta un pacco durante la diretta: è il libro del Papa

giuseppe conte
Durante una diretta da Palazzo Chigi, il presidente del Consiglio riceve una copia di "Ritorniamo a sognare. La strada verso un futuro migliore" di Bergoglio
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Un piccolo fuori onda svela che, molto probabilmente, tra le prossime letture di Giuseppe Conte ci sarà anche il nuovo libro di papa Francesco.

‘Ritorniamo a sognare. La strada verso un futuro migliore’ è stato scritto da Bergoglio in conversazione con il vaticanista britannico Austen Ivereigh e uscirà in simultanea il primo dicembre in Gran Bretagna, Brasile, Francia, Spagna e America Latina, Germania e Italia, dove è stato pubblicato da Piemme.

Conte è in videocollegamento da palazzo Chigi per la presentazione del rapporto Svimez. La connessione a un certo punto crolla e allora il presidente del Consiglio prende un pacco, lo apre e trova l’edizione del libro del papa in inglese: ‘Let Us Dream: The Path to a Better Future’. Dentro ci sono anche delle foto, anch’esse dono al premier insieme al libro. Dopo pochi secondi il collegamento viene chiuso. Quando riprenderà, cinque minuti più tardi, il libro farà bella mostra sulla scrivania di Conte, alla sua sinistra.

LEGGI ANCHE: ‘Chiedete’, arriva il libro social di Papa Francesco

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»